\\ : Articolo : Stampa
Spot in Tv? Meno del 30% dei consumatori lo associa al brand
Di Altri Autori (del 16/07/2015 @ 07:08:45, in Pubblicità, linkato 1299 volte)


Uno spot per apparire, un capolavoro creativo per rimanere nella mente dei consumatori. Realizzare una comunicazione efficace non è facile, soprattutto se si considera che poco meno del 30% di chi è esposto a una pubblicità in Tv (la fetta più importante dell’adv in Italia) ne ricorda correttamente il contenuto e la associa al brand. Il dato emerge dall’indagine Tv Brand Effect, la nuova soluzione con la quale Nielsen misura l’efficacia delle campagne pubblicitarie televisive; dopo essere stata lanciata nel Regno Unito, Francia, Germania, Russia, Stati Uniti, Messico Cina e Australia, Tv Brand Effect arriva anche in Italia. Il servizio, come sottolineato dall’a.d. di Nielsen Italia, Giovanni Fantasia, è in grado di determinare quanto uno spot riesca a rimanere impresso nella memoria, analizzando il comportamento delle persone che vi sono state esposte. Le pubblicità vengono analizzate sia sulle Tv generaliste che tematiche, nel panorama free e pay; vengono valutate le migliori performance in termini di “secondaggi”, permettendo così alle aziende di aumentare l’efficienza degli investimenti.
I PRIMI RISULTATI. Nielsen ha monitorato oltre 150 creatività di aziende appartenenti ad alcuni dei principali settori merceologici presenti sul mercato pubblicitario italiano: Largo Consumo, Viaggi e Automotive.

Prendendo in esame il settore del Largo Consumo, emerge che lo spot è efficace nel 43% dei casi (ricordo del messaggio e corretta associazione al brand). Analizzando più in dettaglio questa quota di intervistati, si registra un’intenzione di acquisto del prodotto da parte del 77% e un apprezzamento dello spot da parte dell’81%. Per questo settore è cruciale utilizzare una creatività che lasci il segno: secondo i dati provenienti dai modelli econometrici Nielsen, più del 70% delle vendite generate dagli investimenti pubblicitari deriva dalla Tv.
Per quanto riguarda i valori che emergono dall’analisi delle campagne pubblicitarie del settore Travel, a fronte di un’efficacia degli spot del 23% si registra una comprensione media del messaggio nell’88% dei casi. Gradimento dello spot e intenzione di acquisto si attestano entrambi al 79%.

Nell’Automotive, dove la Tv riveste un ruolo centrale con una quota del 76% sul totale degli investimenti, le performance risultano più contenute rispetto ad altri settori, soprattutto in termini di efficacia (26%), mentre si mantengono elevati il gradimento medio (75%) e la comprensione del messaggio (70%). “Tra le campagne di maggior successo analizzate nel 2015”, afferma Cristina Papini, R&A Director di Nielsen, “quella di Fiat 500x (vedi video qui sotto, ndr), risulta essere quella con il più elevato livello di efficacia, a conferma che un buon copy e un po’ di humor attraggono anche nei settori le cui scelte finali sono dettate da razionalità e pianificazione”.

Via Business People