\\ : Articolo : Stampa
Stealth Marketing: mktg nascosto
Di Danilo Arlenghi (del 30/11/2005 @ 06:34:37, in Marketing non convenzionale, linkato 17898 volte)
Questa e' in gergo quello che e' accaduto con l'operazione di Nike e degli skyplayer: Il logo e' onnipresente, sui palloni, le magliette, le scarpe: l'immaginario e' contaminato.
Da sempre la multinazionale dell'abbigliamento utilizza strategie all'avanguardia per pubblicizzare eventi e prodotti. Nell'estate del 2002 (in contemporanea ai mondiali di calcio) alcune citta' italiane vennero tappezzate di scorpioni dipinti sui muri dei palazzi.
Scambiati per opere dei soliti graffittari, erano in realta' il richiamo ai tornei di calcetto nelle "gabbie" e alle consuete scarpe. Ma Nike non e' la sola azienda a utilizzare stealth marketing.
Di recente Sony-Ericsson ha investito 5 milioni di dollari per lanciare sul mercato statunitense un nuovo cellulare che e' anche camera digitale. Il meccanismo: un gruppo di sessanta attori e attrici divisi in gruppi di due e di tre interpretano il ruolo di turisti in visita ad importanti monumenti.

Individuata la "preda" gli attori gli si avvicinano per chiedergli di scattar loro una foto. Una volta allettata la curiosita' , i finti turisti reclamizzano in modo disinteressato le caratteristiche dell'apparecchio. Una cosa simile e' avvenuta anche non per strada ma dentro locali e club di tendenza. Un pool di belle ragazze ostentano l'apparecchio, lo fanno squillare in continuazione, mostrano
l'immagine della persona dall'altro capo dell'apparecchio e coinvolgono gli astanti accelerando la notorietà e la credibilità del prodotto grazie a loro stesse, "testimonial" eccezionali e coinvolgenti: cioè acquirenti e consumatori soddisfatti e convinti.

Danilo Arlenghi



Tag: Marketing, Nike, Sony, Non Convenzionale, Brand