\\ : Articolo : Stampa
Facebook, Amazon, Twitter e YouTube in gara per lo streaming di Thursday Night Football della NFL
Di Max Da Via' (del 28/03/2017 @ 07:25:18, in Social Networks, linkato 1006 volte)

La National Football League (NFL) sta vendendo i diritti per lo streaming della prossima stagione di Thursday Night Football. E almeno quattro grandi aziende di tecnologia sono interessate. Facebook, Amazon, Twitter e YouTube hanno tutte presentato proposte alla NFL, nella speranza di trasmetterne le partite. Lo scrive Recode riportando fonti vicine alle società, che avevano già partecipato anche lo scorso anno per lo stesso accordo, poi vinto da Twitter con un’offerta di 10 milioni di dollari per il diritto di trasmettere 10 partite. Il campionato dovrebbe prendere una decisione entro il prossimo mese.

Il mercato dei diritti

Proprio come le reti televisive, anche le aziende di tecnologia sono interessate allo sport in diretta. Facebook e Twitter stanno facendo offerte per qualsiasi sport dal vivo su cui riescano a mettere le mani. Amazon è interessata agli eventi sportivi in diretta ma ha anche comprato diritti cinematografici. I diritti sportivi dal vivo sono costosi e difficili da trovare, però; i diritti televisivi tradizionali per le grandi leghe sportive come NFL, NBA e MLB sono già assegnati per anni. Cosa che rende quelli per Thursday Night Football i più ambiti sul mercato in questo momento. Ma Twitter l’anno scorso non ha segnalato un picco significativo nella crescita dei ricavi utente grazie allo streaming dei giochi. Twitter sostiene che 3,5 milioni di persone abbiano visto ogni partita in media, ma secondo le metriche televisive questo numero si abbassa a un paio di centinaia di migliaia di spettatori a partita. La media di CBS si avvicinava a 15 milioni di spettatori a partita nella scorsa stagione. Il pubblico più ridotto è uno dei motivi per cui i match sono stati venduti a soli 10 milioni di dollari l’anno scorso, una frazione di quello che NFL porta a casa con i diritti televisivi. Gli stream non sono esclusivi: gli spettatori possono anche guardare le partite su NBC, CBS, NFL Network e Verizon, che ha i diritti di distribuzione per la telefonia mobile. Inoltre, a Twitter è stato consentito di vendere solo una piccola percentuale della inventory pubblicitaria complessiva delle partite.


via DailyOnline