\\ : Articolo : Stampa
Vodafone e Sony per la radio sui cellulari
Di Max Da Via' (del 13/01/2006 @ 07:18:14, in Media, linkato 2072 volte)

Molte compagnie telefoniche puntano in maniera crescente a differenziare le fonti di reddito, affiancando ai tradizionali ricavi derivanti dal traffico vocale nuovi prodotti e servizi.

Se loghi e suonerie in questo settore fanno la parte del leone cominciano ad affacciarsi sul mercato anche altre iniziative, legate all’affermarsi della telefonia di terza generazione.

Vodafone Group, la più grande compagnia di telefonia mobile al mondo in termini di fatturato, ha annunciato ieri un accordo con Sony NetServices per il lancio di un nuovo servizio di canali radio personalizzati, che potranno essere ascoltati tramite in streaming tramite i nuovi telefoni 3G.

I due metteranno a disposizione degli appassionati centinaia di migliaia di brani, provenienti sia da major che da etichette indipendenti, offrendo quindi una vasta possibilità di scelta.

Uno degli aspetti più interessanti dell’iniziativa, denominata Vodafone My Radio, è la personalizzazione che dovrebbe essere possibile: per ogni brano che si ascolta potrà essere associato un indice di gradimento tramite la semplice pressione di un tasto. Le preferenze dell’utente saranno memorizzate ed elaborate in base ad aspetti quali l’armonia e il genere, consentendo quindi di proporre in maniera proattiva canali radio che trasmettono musica con caratteristiche simili ai pezzi che l’utente ha dimostrato di gradire.

Oltre ai programmi personalizzati sarà possibile ascoltare canali predefiniti in base al genere ma anche collezioni di brani musicali appositamente realizzate e aggiornate con le ultime hit del momento.

Tutti i brani potranno ovviamente essere acquistati oltre che via telefono anche tramite PC, con la possibilità anche in questo caso di memorizzare le preferenze dell’utente.

Il binomio telefonia e musica, secondo solo a quello che vede internet del ruolo di co-protagonista, sembra quindi assumere una rilevanza sempre maggiore. Se da un lato 3 punta in maniera decisa al download di singoli brani ma anche di interi album e compilation anche il mondo della radio è in fermento, ed è ipotizzabile che questa convergenza debba ulteriormente rafforzarsi nel prossimo futuro.