\\ : Articolo : Stampa
La BBC ela convergenza dei media
Di Eli (del 23/09/2005 @ 08:13:31, in Media, linkato 1370 volte)
A causa della concorrenza sempre più pressante di canali satellitari, internet, cellulari e quant’altro la vecchia tv generalista sembra condannata a un forte ridimensionamento, come sottolineati da Newsweek nel servizio di copertina di questa settimana.
L’entertainment acquista quindi nuove dimensioni e prospettive, e i programmi di conseguenza dovranno poter “rimbalzare” dalla tv al computer e da questo ai nuovi telefoni di ultima generazione, offrendo allo spettatore un ruolo di primo piano nella fruizione del servizio.
In Inghilterra la BBC per prima sembra avere ben chiari questi concetti, e ogni nuovo programma ideato deve prevedere l’accesso da diversi tipi di media. Non a caso già più del cinquanta per cento dei programmi televisivi che vanno in onda quest´autunno saranno disponibili gratuitamente in download sulla rete, nell´ambito della sperimentazione di un nuovo servizio televisivo on demand. E allo stesso tempo i primi programmi d´intrattenimento arrivano sui telefoni cellulari.
Si tratta di una rivoluzione che è destinata a propagarsi anche in altre nazioni: lo spettatore non si troverà più di fronte ad un palinsesto predefinito, ma potrà accedere alle informazioni, scegliendo programmi e media differenti a seconda di dove si trova.