\\ : Articolo : Stampa
Pechino 2008: sponsor all'assalto del mercato pubblicitario
Di Altri Autori (del 27/08/2007 @ 07:50:04, in Marketing, linkato 2463 volte)

A un anno dalle Olimpiadi di Pechino 2008, i primi fuochi d'artificio sono quelli dei grossi sponsor internazionali. A raccontare l'assalto di McDonald's, Coca Cola e Lenovo al mercato pubblicitario cinese e' stato l'Herald Tribune, con un articolo dal titolo ‘Emergere nella folla', pubblicato sull'edizione europea. Dai tedofori scelti su YouTube, ai concorsi a premio. Sono tante le trovate delle multinazionali - sottolinea il quotidiano - per distinguersi nella giungla di spot a cinque cerchi che gia' affollano la capitale cinese.

2008 tettoie delle fermate degli autobus di Pechino, un terzo del totale, sono tappezzate di manifesti della Coca Cola, per “la piu' grande campagna pubblicitaria all'aperto mai vista in Cina”.

Nei fast food, invece, l'8 agosto, durante la cerimonia dell'avvio del ‘conto alla rovescia', ha fatto la sua comparsa il ‘China Mac', simile al ‘Big Mac', ma con ingredienti locali per conquistare il palato cinese. McDonald's ha stipulato un accordo con la tv di Stato, Cctv: uno spot televisivo pubblicizza il nuovo hamburger mostrando atleti in cartoni animati che si trasformano negli ingredienti del panino. Nei prossimi mesi, verra' mandato in onda un reality show, basato sul concorso mondiale lanciato dalla compagnia americana: in palio quattro giorni ai giochi per 300 bambini, di cui 100 cinesi.

Lenovo, la compagnia cinese che ha rilevato la divisione pc dell'Ibm, sfruttera' la vetrina olimpica per far conoscere il suo marchio alla platea internazionale. Ha gia' una partnership con Google per selezionare tedofori su internet. I finalisti dovranno realizzare un video di 30 secondi e saranno votati dal popolo di YouTube. Ed e' solo l'inizio. A sei mesi dai giochi, una nuova fondamentale tappa della maratona pubblicitaria sara', a febbraio, il capodanno cinese.
Se gli Stati Uniti rimangono il piu' grosso mercato pubblicitario del pianeta, si stima che la Cina, sulla spinta dei giochi, diventera' l'anno prossimo il Paese in cui la spesa pubblicitaria crescera' di piu'. L'aumento previsto e' del 24 per cento, rispetto al 20 per cento degli Usa. Mentre gli States l'anno scorso avevano il 29 per cento di crescita, contro il 18 di Pechino.

Via AGI