\\ : Articolo : Stampa
Facebook offre il suo database per sondaggi e ricerche
Di Altri Autori (del 04/02/2009 @ 07:10:19, in Internet, linkato 1472 volte)

Esiste un database di contatti attivi e connessi in ogni momento di proporzioni tali da poter diventare soggetto di sondaggi e ricerche di mercato? La risposta è si. Si tratta di Facebook, il sito di social network che vanta 160 milioni di iscritti in tutto il mondo e, stando al parare dei suoi creatori, costituisce un prezioso bacino d'utenza al quale porre domande di ogni genere. 

Le intenzioni di Mark Zuckerberg, giovane creatore di Facebook, e di sua sorella Randi sono state riprese dal quotidiano britannico Guardian dopo essere state espresse dai due davanti alla platea del Forum economico mondiale di Davos.

Il principio è semplice: Facebook possiede già un database dettagliatamente profilato - degli utenti si conosce età, sesso, stato civile e nella maggior parte dei casi hobby e passioni - e partendo da questa piattaforma si possono attivare una serie infinita di sondaggi mirati e ricerche di marketing.

A guadagnare sarebbero le aziende, che potrebbero affidarsi a un sistema rapido per avere risposte sul lancio di un determinato prodotto o servizio, gli utenti, che se chiamati in causa potrebbero guadagnare qualcosa, e ovviamente Mr Zuckenberg, che avrebbe (ha) trovato l'ennesimo modo per monetizzare la sua creatura. 

Via Quo Media