Immagine
  mymarketing.it: il marketing fresco di giornata... di Admin
 
"
Errare è umano, ma per incasinare davvero tutto è necessario un computer.

Arthur Bloch
"
 
\\ : Storico : Marketing (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Tiziana P. (del 27/09/2005 @ 07:18:29, in Marketing, linkato 1839 volte)
Un recente articolo apparso su “Il Sole 24 Ore” affronta il tema della Customer Satisfaction. In un periodo in cui si parla molto di attenzione alle esigenze del cliente e della capacità di saper anticipare le sue esigenze i risultati di questa ricerca invitano a riflettere.

(…) oggi scopriamo che il 39% dei consumatori italiani ritiene le aziende poco o per nulla sensibili ai bisogni della clientela. Tuttavia non bisogna generalizzare, poiché il dato raggiunge livelli preoccupanti per i servizi finanziari ( 67%), per i trasporti ( 56%) e per le utility ( 49%), forse i business tra i meno esposti alla concorrenza. Mentre spuntano valutazioni migliori le aziende dell’elettronica di consumo e dell’informatica ( 72% di giudizi in area positiva e 17% di bassa sensibilità) e del turismo ( rispettivamente 72% e 21%). Relativamente bene il comparto dell’editoria e media: “soltanto” un cliente su 3 è insoddisfatto.
(…) Il gap tra azienda e cliente è reso ancora più grave dal fatto che le aree per le quali i clienti manifestano la maggiore insoddisfazione sono anche quelle che ritengono più importanti. Il tema della fiducia, in particolare, appare fondamentale per creare e alimentare una vera relazione con la propria clientela ed è ancora sottovalutato dalle aziende: l’affidabilità è molto rilevante per 9 clienti su 10, ma solo per il 44% delle aziende. La trasparenza è fondamentale per 8 clienti su 10, ma lo è solo per il 17% delle aziende. Infine, prendersi cura dei problemi del cliente è rilevante per il 76% dei clienti e soltanto per il 32% delle aziende. 7 Le priorità. Anche le attese sulle priorità di intervento sono espresse dai clienti in un modo che le aziende non sembrano comprendere. In genere, la funzione più carente nelle aziende sembra quella relativa alla capacità di “ gestire nel tempo” i clienti. Le attese dei clienti si concentrano infatti sulla richiesta di attenzione a voci quali l’assistenza dopo la vendita ( 65%) e la chiarezza delle informazioni preliminari ( 49%).
(…)Lo scarso ricorso ad iniziative di profiling ( che ha inciso per il solo 9% tra gli interventi realizzati per migliorare la relazione con i clienti) lascia emergere l’indisponibilità delle aziende all’accoglimento delle esigenze soggettive del cliente. Questo genera maggiore " infedeltà" al prodotto da parte dei target medio alti ma anche di quelli più bassi che, in condizioni di effettiva competizione, sono pronti a “ tradire”.
 
Di Max Da Via' (del 24/09/2005 @ 16:50:28, in Marketing, linkato 1422 volte)
In questo giorni si parla molto dell’edizione italiana di Clean Up The World (attualmente in corso, si svolge nei giorni dal 23 al 25 settembre) un’iniziativa mondiale di volontariato ambientale che ha come scopo rendere più puliti parchi, strade, piazze, fiumi e le spiagge delle città di tutto il mondo. A livello globale si tratta di un’iniziativa di grande successo,che che fino ad oggi ha portato sulle piazze di oltre 120 paesi più di 40 milioni di persone.
In Italia viene promossa da Legambiente, che quest’anno potrà avvalersi del coinvolgimento e della sponsorizzazione di Vodafone, che si è fatta promotrice di una politica di maggiore sensibilizzazione ambientale.
Per dare maggiore risalto alla collaborazione un centinaio di dipendenti Vodafone Italia sono stati venerdì scorso nelle piazze di Roma, Milano, Napoli e Bologna per partecipare all’iniziativa.
La cosa più interessante però e come la tecnologia dell’azienda sia stata messa a disposizione dell’iniziativa, sia per fornire informazioni che per creare un senso di Community tra tutti gli utenti con particolare sensibilità ambientale.
Questi sono i servizi promossi:
  • Sms Segnalazione: via Sms la tua piazza preferita, il luogo che ami di più, al 3404399999,
  • Sms Informazione: invia un Sms al 3404399999 con il nome del tuo comune per sapere se aderisce all'iniziativa
  • Sms e l’Mms Descrizione: dicci la tua, racconta l'oggetto più curioso che hai visto nella tua vita via Sms al 340 4399999 oppure invia un Mms al 346 4646434 per segnalare l'oggetto più curioso che hai trovato durante le tre giornate di Puliamo il Mondo
I testi e le immagini inviate tramite Sms e Mms potranno essere pubblicati all'interno del sito internet della trasmissione radiofonica Caterpillar di Radio Rai 2 www.caterueb.rai.it in una sezione dedicata all’iniziativa.
Oltre a un positivo ritorno di immagine legato all’iniziativa (un target giovane, grande utilizzatore si Sms e Mms ha generalmente una sviluppata sensibilità ecologista) è da sottolineare l’idea legata a questa specie di concorso via Mms che porta gli utenti a sfidarsi nel fotografare l’oggetto più bizzarro, per vedere il proprio scatto all’interno del sito internet di Caterpillar. Questo si traduce ovviamente anche in un maggiore traffico telefonico, a tutti vantaggio dell’azienda.
Ma non bisogna sottostimare l’importanza in termini di fidelizzazione che iniziative come queste possono garantire: l’utente si sente parte di una grande “famiglia” con un forte interesse comune, viene coinvolto in un progetto di indubbia utilità sociale e tramite le funzionalità offerte dal sistema di messaggistica non è relegato a un ruolo di semplice spettatore, ma può confrontarsi con gli altri e vedere le proprie foto su internet.
 
Di Max Da Via' (del 15/09/2005 @ 13:50:32, in Marketing, linkato 3882 volte)

L’entertainment marketing ha come obiettivo quello di pubblicizzare un determinato prodotto o marchio in maniera non convenzionale, offrendo al consumatore un’esperienza dinamica di intrattenimento, tramite il ricorso a strumenti quali video, film, clip, sitcom e carta stampata.

Il suo affermarsi negli ultimi anni deriva dall’efficacia di questo tipo di comunicazione, che risulta più interessante e coinvolgente rispetto alle forme di advertising tradizionale: si tratta un nuovo canale per comunicare con il pubblico in maniera privilegiata, creando non solo interesse, ma una vera e propria emozione, destinata come tale a rimanere maggiormente impressa.

Questa inaspettata alleanza tra prodotto e intrattenimento nasce per fare colpo su un determinato segmento, ma proprio per questo l’abbinamento deve essere vincente: non solo il pubblico destinatario di entrambi deve coincidere, ma è necessario che il marchio possa integrarsi efficacemente nel tessuto narrativo proposto.

Un esempio tipico di entertainment marketing è il product placement, che consiste nel collocare un prodotto con un forte brand all’interno di un film, telefilm o videoclip in virtù di un accordo commerciale stipulato con la produzione (da questo aspetto possono derivare anche le eventuali operazioni di merchandising e licensing del prodotto in questione).

L’utilizzo di questo strumento consente, a fronte di investimenti irelativamente limitati, di ottenere un livello di visibilità che sarebbe molto più costoso raggiungere attraverso l’utilizzo dei media tradizionali

Questa tecnica promozionale nasce negli USA mediante un contratto che può all’occorrenza essere reso pubblico, in modo da garantire la massima trasparenza, e si distingue nettamente dalla famigerata “pubblicità occulta” che periodicamente tiene banco in Italia.

L’utilizzo di brand celebri all’interno di importanti produzioni inoltre è di reciproco beneficio.

- Le case di produzione si avvantaggiano grazie al contributo economico dello sponsor, nello stesso tempo i prodotti in questione tendono a conferire un aspetto più “realistico” e quotidiano alle ambientazioni proposte. La fornitura gratuita di materiali inoltre può consentire grossi risparmi economici in certe scene (basti pensare a tutte le BMW distrutte da Pierce Brosnan nei suoi recenti 007).

- Lo sponsor trae vantaggio dalla presentazione dei propri prodotti in momenti di intensa partecipazione emotiva del pubblico, usufruendo di prestigiosi testimonial che possono essere utilizzati “una tantum” e quindi non vincolano in termini di durata del contratto.

Uno dei più costosi product placement degli ultimi tempi è stata la sponsorizzazione di Minority Report , per il quale le aziende interessate avrebbero sborsato complessivamente più di 21 milioni di euro. Il film tra l’altro è anche un esempio ben riuscito di questa tecnica, in quanto gli oggetti in promozione sono utilizzati dinamicamente all’interno della vicenda e sono congruenti con l’ambientazione della storia (basti pensare ai cartelloni parlanti e ai commessi virtuali che salutano puntualmente per nome il Cliente, ricordando istantaneamente i suoi precedenti acquisti e i gusti: insomma il commesso ideale di ogni negozio).

L’integrazione del prodotto nella trama è di gran lunga la tecnica più efficace, oltre che più costosa ma può dare i suoi frutti. Lo sanno bene tra i tanti i signori di Equisearch.com che, dopo la breve apparizione ne “L'uomo che sussurrava ai cavalli” hanno visto quadruplicare il numero di visitatori del loro sito.

Questi potete trovare alcuni illustri esempi di Product Placement.

A Product-Placement Hall Of Fame

La biblioteca dei "prodotti piazzati"

Anche in Italia alcune aziende cominciamo a muovere i primi passi in questo senso. Non sarà però contento l'agente segreto più famoso del mondo, che dopo aver guitato per anni auto come Aston Martin e BMW si troverà al volante di una Fiat Panda 4x4 nera.

 
Di Eli (del 10/09/2005 @ 12:41:53, in Marketing, linkato 1425 volte)
Recentemente ho ricevuto da un fornitore un omaggio un po' particolare: un buono vacanza da usufruire in 6 mesi. Badate bene: un buono, non la vacanza... Si chiama Buono Vacanze Piu' e da' diritto ad una vacanza soggiorno di una settimana, ovvero il soggiorno gratuito in appartamento con angolo cottura. Non comprende: viaggio, vitto, consumi in loco, quota di iscrizione e di assicurazione variabile da 18 a 39 euro a persona a seconda delle destinazioni e dei periodi. Limite: i periodi di alta stagione, nei quali e' possibile comunque usare il buono, ma aggiungendo quanche soldino extra. Dietro questo nuovo modo di "incentivare" i clienti e cercare di "fidelizzarli", c'e' Iperclub Vacanze, azienda che gestisce e commercializza 180 strutture turistiche in Italia. Ma e' davvero conveniente per un piccolo imprenditore utilizzare questo tipo di promozioni? Quanto fidelizza al suo prodotto e quanto invece promuove il catalogo di Iperclub?
 
Di Alessandro Figus (del 09/09/2005 @ 16:05:30, in Marketing, linkato 1653 volte)
E' forse giunto il momento di dirlo. Solo pochi giorni fa è stata presentata a Torino la nuova Fiat Punto in un'atmosfera di euforico ottimismo. Il Presidente Luca Cordero di Montezemolo, approfittando di una folta platea composta da ospiti (più di 800) e giornalisti, ha elogiato le nuove strategie della casa torinese parlando di svolta decisiva. Oltre che per le evidenti speranze che ruotano intorno alla "Grande Punto" il Lingotto fonda il proprio ottimismo soprattutto sugli incoraggianti numeri che descrivono attualmente il mercato di casa Fiat; al suo esordio infatti la nuova Panda ha sorpreso anche le previsioni più ottimistiche, posizionandosi al primo posto tra le vetture vendute nel proprio segmento e guadagnando una quota di mercato pari a circa il 45% in Europa; per citare altri dati, nel mese di Agosto le vendite Fiat sono lievitate del 9.2% e questa che vi propongo è invece la classifica dei veicoli maggiormente consegnati nell'ultimo mese: n.consegne 01- FIAT PUNTO 7646 02- FIAT PANDA 5517 03- RENAULT MEGANE 2730 04- FORD FIESTA 2710 05- TOYOTA YARIS 2702 06- FIAT SEICENTO 2619 07- WOLKSVAGEN GOLF 2597 08- CITROEN C3 2592 09- OPEL ASTRA 2570 10- LANCIA YPSILON 2510 A voi i commenti. Inoltre nei giorni scorsi l'a.d. Marchionne aveva parlato di un "probabile partner non asiatico e per certi versi europeo" con il quale progettare un nuovo modello; l'enigma è stato presto risolto da www.quattroruote.it anticipando (come anche accennato in un odierno "commento" di Marco F.) che il nuovo alleato sarà Ford-Europe ed il modello niente poco di meno che il remake della Cinquecento, un veicolo forse concorrente con la nuova Panda e che forse per questo motivo, sarà fabbricata solo a partire dal 2007.La sede torinese e quella di Colonia hanno da poche ore ufficializzato la firma di un "memorandum understanding" che conferma tutti i pronostici di ieri. La nuova Cinquecento comunque sarà prodotta su una piattaforma condivisa con la nuova Ford Ka, probabilmente in alcuni stabilimenti Fiat in Polonia. Stando al prototipo fin da ora disponibile, il design dovrebbe ricordare molto la "mitica Cinquecento", al contrario dell'ultimo modello in commercio, e dal punto di vista estetico lascia certamente ben sperare. Per Fiat dunque un futuro che riparte dai fasti del passato, da ciò che ha contribuito nei tempi addietro al successo dell'azienda torinese.Che dire, se Panda, Punto e Cinquecento hanno dato tante soddisfazioni negli anni trascorsi, che riescano nuovamente a ripetersi ora che possono disporre di strategie finalmente concorrenziali. Dal canto nostro non ci resta che osservare. FONTE: WWW.QUATTRORUOTE.IT
 
Di Matteo B. (del 09/09/2005 @ 14:29:26, in Marketing, linkato 1640 volte)
Motorola e Apple: una mezza delusione? Finalmente si è visto il tanto anticipato Motorola targato Apple. La prima impressione è che non sia diverso dai modelli già esistenti con le stesse funzionalità offerti dai vari Nokia, e Samsung. Il nuovo Motorola si chiama Rokr E1, e la novità è rappresentata dal fatto che grazie a iTunes potrà scaricare scaricare file musicali in formato Aac direttamente dal negozio Apple iTunes (oltre che i classici mp3 dal pc). Un grosso vincolo è rappresentato dal fatto che il limite di 100 brani non può essere superato, neanche utizzando schede di memoria esterne. Le canzoni devono essere acquistate via computer dal negozio Apple iTunes, oppure compresse dai propri Cd e trasferite via Usb, mentre non è possibile comprarle direttamente tramite il telefono, forse per non pestare i piedi alle varie compagnie telefoniche che stanno facendo affari d’oro vendendo a caro prezzo questo servizio. C’era bisogno di tutto questo clamore? Meno male che la Apple quasi in contemporanea ha sfoderato la versione nana dell’iPod.
 
Di Max Da Via' (del 08/09/2005 @ 20:15:52, in Marketing, linkato 1504 volte)

Con grande risonanza mediatica in questi giorni è stata presentata la Grande Punto, di fronte una selezionata platea di 1.000 ospiti giunti a Torino per l’occasione.

Questo nuovo modello deve affrontare sfide impegnative, in quanto si confronta con un auto che da 12 anni è leader nel suo segmento, e avrà un ruolo fondamentale per il rilancio del marchio FIAT. Luca De Meo, responsabile Brand & Commercial Fiat, ha affermato che l’ambizioso obiettivo è quello di raggiungere un milione di nuovi clienti, senza trascurare però i 6 milioni di automobilisti che hanno acquistato i modelli precedenti. Le stime minime di vendita della nuova vettura si attestano sulle 360.000 vetture l'anno secondo l'A.d. Marchionne, ,di cui almeno la metà all’estero.

Nella fase di lancio si punterà molto sul fattore emozionale, e a questo scopo è stato scomodato Vasco Rossi con la sua “Senza parole”, che farà da colonna sonora alla la campagna di lancio televisiva che partirà in Italia dal 10 settembre.

La mancanza di parole sarà appunto il tema dominante attraverso tutti i supporti pubblicitari: dalla televisione alla stampa, dal web al cinema, con la regia dell’agenzia SaffirioTortelliVigoriti.

Dietro questa operazione c’è un attento rilancio del brand della casa torinese,ultimamente un po’ appannatosi a causa di modelli poco convincenti e di una concorrenza sempre più spietata.

Riuscirà questo modello a riportare in salute la divisione auto? Alcuni concorrenti storici (la Peugeot con la Peugeot 205 e la Renault con la Renault 5) hanno dimostrato che è possibile.

 
Di Max Da Via' (del 20/08/2005 @ 16:31:51, in Marketing, linkato 2323 volte)
Il servizio legato alle figurine "direct-to-phone" è disponibile per gli utenti TIM, Vodafone e Wind e consente di ricevere direttamente sul proprio cellulare il link per scaricare la figurina della propria squadra preferita.

Panini annuncia oggi il lancio delle figurine direct-to-phone, nate per offrire ai collezionisti la possibilità di personalizzare il proprio telefonino con le immagini delle figurine "Calciatori" della serie A 2004-2005.

Si tratta di un progetto coordinato dalla divisione New Media del gruppo Panini e realizzato in collaborazione con DADA www.dada.net, tra le prime realtà del mercato italiano nell'offerta alle aziende di soluzioni tecnologiche avanzate e di prodotti evoluti di net marketing.

Nel dettaglio, l'iniziativa consente di ricevere direttamente sul proprio cellulare il link per scaricare la figurina desiderata (per questo il nome "direct-to-phone"), semplicemente attraverso l'invio al numero 482001 di un SMS contenente il nome del giocatore oppure il numero della figurina corrispondente all'interno dell'album Calciatori 2004-2005 (www.calciatoripanini.it).

Il servizio legato alle figurine direct-to-phone è accessibile agli utenti TIM, Vodafone e Wind ed ha un costo variabile in funzione all'operatore telefonico utilizzato.

Per aggiornare invece ogni settimana il proprio cellulare con una figurina nuova di un calciatore della propria squadra preferita, selezionato casualmente dal sistema, è sufficiente inviare sempre al 482001 un SMS contenente il nome della propria squadra. Quest'ultima opzione è attiva solo per gli utenti Vodafone e Wind.

L'iniziativa delle figurine direct-to-phone va ad aggiungersi all'ampia gamma di servizi per il telefonino disponibili all'interno dell'area "Wireless" del sito di Panini - www.panini.it/mobile: dai siti mobile presenti nel portale TRE, in Vodafone Live! e nell'i-modeTM di Wind, ai giochi giochi JavaTM a marchio Panini - tra questi sono attualmente disponibili il Quiz ed il PhotoQuiz Calciatori 2005, accessibili sia agli utenti Vodafone che agli utenti Wind.

"Con questo nuovo servizio, estendiamo significativamente i prodotti Panini nell'ambito della telefonia mobile in Italia" - ha dichiarato Antonio Allegra, Direttore della Divisione New Media del Gruppo Panini. "Un'area che ci interessa particolarmente in prospettiva per lavorare in maniera sinergica e incrementale rispetto alle nostre attività principali legate alle collezioni e al publishing in generale" – conclude Allegra.

"In DADA stiamo assistendo ad una forte crescita della domanda da parte delle aziende italiane di soluzioni tecnologiche mobile VAS, ovvero di piattaforme che consentono alle aziende stesse di offrire alla propria base utenti contenuti, servizi e applicazioni accessibili tramite dispositivo mobile" – afferma Alessandro Sordi, Vice Presidente DADA e Direttore Commerciale del Gruppo. "In questo contesto, Panini è stata senz'altro una delle prime aziende italiane a riconoscere le opportunità offerte dal mondo mobile e siamo lieti di continuare ad offrire loro le nostre soluzioni tecnologiche" – continua Sordi.

 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29
Ci sono 2907 persone collegate

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Cerca per parola chiave
 

Titolo
Advertising (108)
Aziende (142)
Blog (11)
Brand (37)
Comarketing (2)
Comunicazione (9)
dBlog (1)
Digitale (33)
eCommerce (39)
Grande Distribuzione (7)
Internet (541)
Marketing (288)
Marketing Ambientale (3)
Marketing non convenzionale (62)
Media (102)
Mercati (79)
Mobile (210)
Permission Marketing (1)
Prodotti (95)
Pubblicità (32)
Pubblicità (88)
Retail (11)
Segnalazioni (43)
Social Networks (345)
Startup (1)
Strategie (59)
Tecnologie (73)
Trade Marketing (1)
Viral Marketing (40)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019
Settembre 2019
Ottobre 2019

Gli interventi più cliccati

Titolo
Automobili (2)
Bianco e nero (1)
Comarketing (1)
Home (4)
Internet (4)
Prodotti (5)
Pubblicità (5)

Le fotografie più cliccate


Titolo

< /p>


Subscribe to my feed


Google
Reader or Homepage

Add to netvibes



Creative Commons License




22/10/2019 @ 05:41:47
script eseguito in 362 ms